Salone WorldWide Moscow

PEOPLE

Harry Nuriev

Il designer più amato da Instagram

18_People_Nuriev_Landing.jpg

Nel meraviglioso mondo di Harry Nuriev, il plexiglass si veste di rosa shocking – quello di Karim Rashid, per intenderci – e si sposa con il blu oltremare – l’International Klein Blue messo a punto dall'artista francese Yves Klein – che colora uno dei suoi materiali preferiti, il vinile. E tutto funziona. Davvero. Molto bene. 

E’ così che il giovane designer russo Harry Nuriev (33 anni) ha conquistato il mondo. Magari non tutto, ma sicuramente quello (e non è una piccola parte) che cerca ispirazione e non si lascia sfuggire le ultime tendenze in atto su Instagram. Minimal, pop, monocromatico ma sempre iper-colorato è il suo interior design che sdogana colori e materiali spesso ancora poco utilizzati dai progettisti più noti. La sua capacità di combinare forme e colori dà vita a creazioni in bilico fra il classicismo greco e l’opulenza degli zar. Il suo stile è decisamente fresco seppur con qualche nota altèra, accessibile ma raffinato, eclettico e ricco di una sensibilità giapponese e di un’eleganza scandinava. E questo fa impazzire il social che dell’estetica e dell’immagine ha fatto il suo mantra.

Dopo aver studiato architettura in madrepatria, Harry Nuriev si trasferisce a New York, dove fonda Crosby Studios, un polo artistico dove convogliare idee, sogni e ambizioni, di cui apre una sede anche a Mosca, facendo così la spola tra il nuovo e il vecchio continente per inseguire e realizzare i suoi progetti. L’ispirazione gli arriva dalla musica, dal cinema e dall’arte, facendo riferimento ai Bauhaus, ma anche al neoplasticismo, al modernismo, ai maestri del design, come Sottsass. I materiali che predilige sono l’ottone e la plastica, perché la loro lucentezza valorizza gli ambienti, in abbinamento sempre a scenografie industriali e superfici raw. Un design metafisico e plastico insieme, che si contraddistingue per i suoi riferimenti cromatici, che vanno dal rosa al blu elettrico e al rosso, a enfatizzare gli spazi, a raccontarli. 

Com’è stato crescere in Russia?
Ho iniziato a lavorare molto presto. A 12 anni o forse meno. Mia nonna è stata la mia insegnante di vita e rispettava solamente le persone che lavoravano sodo, indipendentemente dall’età. 

La Russia gioca un ruolo importante nelle tue opere? E come si combina con le tue esperienze all’estero? Quanto è diverso eseguire lavori di architettura e design a New York e a Mosca?
Le mie origini giocano un ruolo cruciale nel mio linguaggio visivo. Così come i ricordi sentimentali della mia infanzia. La Russia e gli Stati Uniti sono mondi molto diversi, non è possibile fare confronti. 

Che cosa ha scatenato il tuo interesse verso i colori?
Vedo i colori e ne distinguo le differenze. Talvolta lavoro con i colori. 

Il tuo approccio al minimalismo è qualcosa di realmente nuovo: come sei riuscito a unire minimalismo e monocromia?

Non appartengo al minimalismo. Il mio approccio alla vita viene dall’avanguardia. Lo chiamo nuova avanguardia. 

In che modo il colore influenza il tuo design e i tuoi progetti? Com’è il tuo processo di ricerca dei colori? Il colore viene prima del design o viceversa?
È tutto nella street life. Posso trovare un campione per la mia nuova palette di colori in un estraneo o un senzatetto. Solo le immagini veramente autentiche attirano la mia attenzione.   

Quali sono i materiali e i colori con cui preferisci lavorare e perché?
Non ho un particolare tipo di materiale o colore. Dipende dal mio umore e dal budget del committente. 

Chi sono i tuoi modelli e a cosa ti rivolgi per l’ispirazione attualmente?
La mia ispirazione sono le persone con cui lavoro.

Sei stato considerato il designer preferito di Instagram. Cosa ne pensi?
Veramente? Non ne ero al corrente.

Conosci il Salone del Mobile.Milano e il SaloneSatellite? Li hai mai visitati?
Sì. Sono una buona piattaforma per i giovani designer.

18_People_Nuriev_01_AVGVST.jpg
18_People_Nuriev_02_AVGVST.jpg
18_People_Nuriev_03_AVGVST.jpg
18_People_Nuriev_04_FURNITURE-(studio).jpg
18_People_Nuriev_05_FURNITURE-(studio).jpg
18_People_Nuriev_06_FURNITURE-(studio).jpg

01.-03. AVGVST jewerly store, Moscow 

04.-06. Collaboration with Opening Ceremony, 2018, New York
Foto: Mikhail Loskutov